La Danza Contemporanea viene intesa come l’insieme di metodologie atte alla ricerca di una maggiore consapevolezza di se stessi, del proprio corpo e delle sue potenzialità espressive in relazione allo spazio circostante e al rapporto con l’altro.

La danza proposta nasce dalle capacità anatomiche di produrre movimento eseguito, non per imitazione, ma sfruttando la propriocezione e la cinestetica del corpo umano. Quest’ultimo, utilizzando la caduta del peso sotto la forza di gravità, riesce a rilassare le tensioni muscolari e a sbloccare le articolazioni che risultano libere e pronte ad accogliere il movimento.

Nell’analisi delle funzionalità scheletriche ed articolari, si focalizza l’attenzione sulla comunicazione mimico-espressiva, gestuale e posturale; acquisita questa consapevolezza, il corpo danzante non più sottoposto al modellarsi attraverso immagini o pose precostituite, ha piena facoltà di esprimersi.